Il vero significato della frase “Cristo morì per i nostri peccati”
23 January 2011 alle 12:00

Questa frase, nota pietra miliare della filosofia cristiana, è una manifestazione o meglio un sintomo del pensiero umano corazzato. Ogni sintomo è composto da due elementi, l’impulso e la difesa. In questo caso l’impulso consiste nel tentativo dell’uomo di liberarsi dal senso di colpa (la sua peccaminosità) dando il peso della responsabilità a Cristo il Salvatore. La difesa consiste nel nascondere nella distorsione mistica la vera causa della morte di Cristo. Se rimuoviamo la distorsione la frase diventa chiara e si legge: “Cristo è morto a causa della peccaminosità umana” Nel suo libro “L’Assasinio di Cristo”, Wilhelm Reich ci mostra che a uccidere Cristo è stato l’uomo a causa dei suoi peccati e cioè il male originato dalla peste emozionale in lui.

Dr. Charles Konia, 23 Gennaio 2011
articolo originale in inglese
tradotto con il permesso dell’autore


Categoria: Attualità

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *