Il malfunzionamento della nostra economia
6 October 2011 alle 19:25

La vitalità di una nazione dipende dalla sua capacità di regolarsi economicamente in modo autonomo. Il benessere dell’economia è lo specchio della qualità e della quantità della funzione lavorativa biologica della gente.  Dal momento che gli esseri umani corazzati hanno un disturbo della funzione lavorativa di vario tipo e grado, la capacità di autoregolazione economica nazionale ne soffre e inizia a malfunzionare. Il declino della qualità e della quantità della capacità lavorativa della gente è il segnale del peggioramento della salute emozionale della gente nell’odierna società anti-autoritaria .  Il degrado dell’economia americana non  è che il risultato di questo peggioramento.

Alcuni segnali del degrado della funzione lavorativa sono visti nelle seguenti manifestazioni di patologia sociale:

1) L’aumento del numero di persone economicamente impotente, cioè quelli che dipendono dall’aiuto statale per sopravvivere. Ciò avviene direttamente attraverso i sussidi dello stato o indirettamente attraverso il sindacalismo del settore pubblico.

2) L’aumento del potere dei sindacati sulla vita dei lavoratori.

3) L’aumento del senso di pretesa pubblica, l’aspettarsi sempre qualcosa dallo stato in ogni segmento della società, sia dagli individui che dalle corporazioni.

4) L’applicazione degli obblighi verso le minoranze sul posto di lavoro.

5) Pratiche di credito irresponsabili e fraudolonte da parte di autorità private e statali con conseguente erosione della fiducia della gente verso il mercato e le istituzioni finanziarie come le banche.

La risposta a questi problemi economici da parte dell’amministrazione americana si limita al “fare qualcosa” promulgando spese, interventi di salvataggio e leggi regolatorie che non incidono minimamente sulle cause fondamentali del problema economico. L’auto-regolazione privata è sostituita dalla regolazione obbligatoria da parte del settore pubblico.  I politici sono incapaci di ammettere che non hanno soluzioni per migliorare le condizioni sociali. Altri più realistici sanno bene che non hanno niente di meglio da offrire se non tagliare le spese e diminuire gli interventi statali per cercare di mettere a posto le cose. Questa è l’unica possible soluzione razionale vista la generale ignoranza della funzione biologica del lavoro.

Charles Konia, 23 luglio 2011, con il permesso dell’autore.


Categoria: Attualità

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *